martedì 26 settembre 2017

RECENSIONE IN ANTEPRIMA "Il leone di Roma" di ADELE VIERI CASTELLANO

Ciao readers, oggi Raffaella vi parla in anteprima dello storico Il leone di Roma, il quarto capitolo autoconclusivo della serie Roma Caput Mundi della talentuosa Adele Vieri Castellano, in uscita oggi con Amazon publishing. Ottavia Lenate è una giovane fanciulla, figlia ribelle e testarda di una ricca famiglia di patrizi. Ama la lettura, i libri e le elegie degli eruditi greci e latini. Massimo Valerio Messalla è un ufficiale dell'esercito imperiale romano, è uno dei più valorosi e temibili guerrieri distintisi in battaglia. Un matrimonio combinato sconvolgerà la vita di entrambi. Fra battaglie, sconfitte, morti innocenti e sangue versato sullo sfondo della fiorente capitale romana e della terra riarsa di Alessandria d'Egitto ricca di insidie, nasce la storia d'amore di Ottavia e Massimo, due anime ribelle e indomabili. 

TITOLO: Il leone di Roma
SERIE: #4 Roma Caput Mundi, autoconclusivo

AUTORE: Adele Vieri Castellano
DATA D’USCITA: 26 Settembre 2017
EDITORE: Amazon publishing
GENERE: storico
NARRAZIONEpov femminili e maschili in terza persona
AMBIENTAZIONE: Roma - Alessandria d'Egitto
CATEGORIA: seconde possibilità
FINALE: no cliffhanger
COPPIA: Massimo Valerio Messalla, ufficiale dell'esercito dell'imperatore romano; Ottavia Lenate, giovane ragazza appartenente ad una ricca famiglia di patrizi. 


TRAMA


Roma, 50 d.C. Massimo Valerio Messalla è nobile di nascita, colto per educazione e guerriero per scelta, ma la sua libertà sta per finire: il padre gli impone di sposarsi, per garantire una discendenza alla stirpe dei Valeri.

Ottavia Lenate è una giovane inquieta e curiosa, appassionata di scienza e astronomia, che desidera la conoscenza, non un marito, specie non uno ruvido e affascinante come Messalla, l’uomo a cui scopre di essere destinata.

Massimo e Ottavia si trovano così forzati in un’unione decisa da altri, finché il Fato non li porterà ad Alessandria d’Egitto. In quella terra arida, sterile come l’anima di Messalla e ricca di tesori nascosti come lo spirito di Ottavia, una terribile minaccia in arrivo dal passato metterà a rischio tutto ciò che Massimo, il leone di Roma, ama e vuole proteggere…

RECENSIONE

Siamo nel 50 d.C. nella fiorente capitale dell'impero romano: la grande Roma. Una Roma che espande i suoi confini, che li difendi dai predoni, un'epoca di vite spezzate, di lotte e combattimenti.
Ottavia Lenate è una giovane fanciulla, figlia ribelle e testarda di una ricca famiglia di patrizi. Ama la lettura, i libri e le elegie degli eruditi greci e latini. La sua sete di conoscenza non ha confini ed è talmente smisurata da indurla a disobbedire al padre e infrangere ogni regola impostele. Non ha bisogno di regole, né di costrizioni e né tantomeno di un uomo al suo fianco.
Massimo Valerio Messalla è un ufficiale dell'esercito imperiale romano, è uno dei più valorosi e più temibili guerrieri distintisi nelle battaglie. Ma al contempo è un nobile di nascita, cresciuto ed educato secondo l'istruzione, la cultura e le regole romane. E' un uomo affascinante abituato ad avere tutto, soprattutto servigi e donne ai suoi piedi. Un matrimonio combinato sconvolgerà la vita di entrambi. Entrambi sono testardi, determinati, hanno la passione comune per la lettura e la cultura, eppure nessuno dei due vuole accettare questa unione forzata. Massimo è attratto dalla sua lingua sempre pronta a sfidarlo e a controbattere ogni sua parola, dai suoi sguardi sfuggenti carichi di dolcezza.
Dal canto suo Ottavia è affascinata dai suoi occhi color ghiaccio che nascondono tristezza e segreti, dai suoi sguardi di fuoco che le fanno provare per la prima volta delle sensazioni mai conosciute. Una volta sposati il destino li porterà ad Alessandria d'Egitto, una terra riarsa, secca che nasconde molte insidie. Un temibile nemico del passato è sulle tracce di Massimo e non avrà pace finché la sua vendetta non sarà soddisfatta. Ottavia è in pericolo e Massimo dovrà proteggerla. Il loro rapporto si rafforzerà? Riusciranno a provare amore? Con destrezza e maestria Adele Vieri Castellano conferisce ad questa storia, ingredienti forti e differenti sfaccettature di uno spaccato storico, capaci di travolgere il lettore. L'autrice sa essere cruda nelle battaglie quanto dolce e romantica nelle scene di passione e piene d'amore in cui vengono esaltati i sentimenti. Le scene erotiche sono descritte alla perfezione rendendo vivi le emozioni e i sentimenti del momento dei due protagonisti. L'utilizzo di termini latini impreziosiscono la storia ed elevano la conoscenza e lo studio approfondito dell'autrice. La narrazione delle battaglie, del sangue versato, della crudeltà della guerra che distrugge ogni cosa mi hanno incantato ed appassionato. Assisteremo alla forza di Ottavia, lei è la combattente, la vincitrice. Di Massimo ci viene mostrata non solo la forza e la possanza, ma anche le fragilità e il dolore che lo accompagnano da anni. Le guerre non risparmiano nessuno, distruggono i più deboli, vite innocenti che vengono private di futuro, la guerra non ha regole ma solo coraggio e forza di sopravvivere e vincere.
Il loro amore sarà travagliato, all'inizio negato ma alla fine diventerà maturo, sarà accettato e ne uscirà vittorioso. Il lettore si ritrova a tifare per il bene e per la salvezza dell'amore dei protagonisti e a combattere il male. La magia dell'autrice è proprio quella di riuscire a travolgere il lettore con questa storia perfetta, creando un mondo passionale, impetuoso e ricco di tante sfaccettature. Lo stile è elegante e raffinato, brutale per le scene di lotta narrate alternato a momenti di pieno accoglimento dei propri sentimenti in cui si esaltano i gesti di dolcezza, di profondo rispetto e di delicatezza. L'amore è potenza e vita, è un'energia che seppur ci fa paura e ci rende deboli è l'unico sentimento a renderci immortali e a darci una ragione per cui combattere. La scrittura di Adele incanta ed esalta elogiando la bellezza dei sentimenti e delle emozioni, ci appassiona per le ambientazioni narrate, per la storia che sarà ricordata e amata per secoli e secoli. Non perdetevi questa appassionante storia!

Raffaella


2 commenti:

  1. Grazie, siete state le prime! Grazie Raffaella per la lettura e per la recensione, un grandissimo abbraccio!

    RispondiElimina
  2. Complimenti per la recensione stupenda...Il Leone di Roma è assolutamente da leggere un vero gioiello.Bravissima Adele Vieri Castellano

    RispondiElimina