venerdì 23 dicembre 2016

RECENSIONE "Don't let me in. Non lasciarmi entrare" di VALENTINA G. BAZZANI

Buon pomeriggio readers, oggi Raffaella vi parla dell'ultima pubblicazione di Valentina Bazzani intitolata Don't let me in. Non lasciarmi entrare, primo volume della serie Don't let me in. Il primo volume è stato pubblicato a fine Novembre in self in digitale e cartaceo.

TITOLO: Don't let me in. Non lasciarmi entrare
SERIE: Don't let me in #1
AUTRICE: Valentina G. Bazzani
DATA D'USCITA: 25 Novembre 2016
EDITORE: self publishing
GENERE: contemporary romance
NARRAZIONE: pov maschile e femminile, prima persona
TARGET: seconde possibilità
FINALE: si cliffhanger
COPPIA: Lora, cameriera al Black Hole; Gavin, proprietario del Black Hole.

SCHEDA LIBRO QUI


SINOSSI


La vita di Gavin è distrutta dopo che la sua fidanzata, Vivian, muore in un incidente stradale. Il senso di colpa e la rabbia per le circostanze dell'accaduto, aprono un enorme voragine nel petto di Gavin, un buco nero che lentamente divora tutta la sua luce.
Lora, da poco arrivata a New York, è la nuova cameriera del Black Hole, il ristorante gestito da Gavin insieme al suo socio Kit.
Quando Gavin conosce Lora, il suo aspetto ingenuo e pulito in netto contrasto con un carattere solare e tutt'altro che remissivo, lo colpiscono a tal punto da chiedersi se quella ragazza possa essere la medicina giusta per curare il vuoto che c'è dentro di lui.
Quindi le fa una proposta inequivocabile, ma l'avverte: "se non sei assolutamente sicura, ti prego, non lasciarmi entrare."
Non lasciarmi entrare è il primo capitolo della serie dedicata a Gavin e Lora, un uomo che aveva perso la sua luce e una donna che a sue spese riuscirà a restituirgliela.



RECENSIONE

Anche questa volta sono entusiasta ed emozionata nel parlarvi dell'ultimo libro di Valentina G. Bazzani. Come ho scritto nelle altre recensioni precedenti adoro il suo stile di scrittura, semplice, piacevole e romantico.

La protagonista Lora, da poco arrivata a New York, viene assunta come cameriera al Black Hole, uno dei ristoranti prestigiosi e all'avanguardia della città. Il proprietario del ristorante Gavin, seppur contrario alla sua assunzione decide di darle una possibilità e di riporle la sua fiducia. Inizialmente Gavin restìo su Lora, le rivolge sguardi torvi e la rimprovera continuamente.
Con il passare dei giorni cominciano a conoscersi e ad innamorarsi dei pregi e dei difetti dell'altro.
Sguardi intensi, baci rubati e gesti lascivi alimenteranno il desiderio di unirsi e la passione si nutrirà delle loro anime.
Ma i segreti e le verità celate metteranno a repentaglio i sentimenti e la loro storia d'amore.
Fa da sfondo l'ambientazione newyorkese con le sue mode, i suoi quartieri scintillanti e gli ambienti facoltosi.
I protagonisti sono ben delineati ad eccezione di alcuni protagonisti secondari, che spero l'autrice riprenderà nei successivi romanzi, definiti in modo sfuggente.
Sono rimasta colpita da Gavin, un uomo che ha perso la sua anima gemella, è come se il suo cuore lo avesse lasciato quel giorno dell'incidente, con la morte di Vivian. Ha sofferto a lungo, per molti anni ha dovuto far fronte con la terribile verità difficile da sopportare, ma non ha avuto abbastanza coraggio per prendersi cura di se stesso, della sua anima e di affrontare la famiglia di Vivian. Quell'evento lo ha trasformato: la vitalità e la solarità del passato si contrastano con il cinismo e l'introversione del presente, i ricordi affollano la sua mente rendendolo vulnerabile. Quando Lora piomba nella sua vita come un uragano, qualcosa di piccolo ma significante cambia nella sua vita, lei è la luce imprevedibile che lo estrae da quel tunnel buio e silenzioso, è come una voce calma e soave che lo attrae dalle tenebre verso il bagliore e che lo spinge a fidarsi e a riascoltare i battiti del suo cuore.
Lora è una donna ferrata e coraggiosa, intensa e travolgente ma allo stesso molto delicata. Anch'ella ha avuto un passato doloroso ed è cresciuta troppo in fretta; ha avuto accanto una persona che l'ha sempre sostenuta e che l'ha aiutata a compiere le proprie scelte.
Un romanzo classico che affronta la paura di amare e la perdita affettiva con una buona dose di sensualità e di profondo romanticismo. Si legge tutto d'un fiato desiderando quasi di arrivare subito alla fine e al secondo episodio.
L'unica pecca è la narrazione spedita, troppo celere. Avrei apprezzato se l'autrice si fosse soffermata di più su alcune determinate scene e su alcuni personaggi, che a volte si sono rivelati un po' eccessivi nelle loro azioni. Ho gradito molto i vari flashback i quali nonostante la loro brevità donano un tocco in più alla narrazione. Ma in fondo è stato un piacevole romanzo, una nuova scoperta della penna della Bazzani.

Raffaella


Nessun commento:

Posta un commento