martedì 2 agosto 2016

BLITZ RELEASE + RECENSIONE "UCCIDIMI" - Blood Bonds #3 di CHIARA CILLI




Esce oggi Uccidimi, terzo romanzo della serie dark contemporanea Blood Bonds di Chiara Cilli, l'ultimo che vedrà protagonisti Henri Lamaze e Aleksandra Nikolayev!



Titolo: Uccidimi
Autore: Chiara Cilli
Serie: Blood Bonds #3
Genere: Dark Contemporaneo
Pagine: 281
Prezzo eBook: € 4.99
Prezzo cartaceo: € 11.50
Data di pubblicazione: 1 Agosto 2016

   amazon    google_play_logo_2015-630x247.png

iBooks     mondadoristorebookstore.png      kobo_logo

Non avrei mai immaginato che la mia vita sarebbe finita così.
Non avrei mai creduto che la mia vita sarebbe dipesa dalla sua.

Ero pronta a morire per mano dell'uomo che mi aveva distrutto.
Ero pronto a uccidere la donna che si era presa tutto me stesso.

Ma la mia sofferenza non è ancora terminata.
Ma me l'hanno portata via.

Sta venendo a riprendermi, lo sento.
Me la riprenderò, a qualsiasi costo.

E questa volta non potrò fermarlo.
E questa volta non fallirò.

A meno che non sia io a ucciderlo.


**Attenzione**
Romanzo Dark Contemporaneo
Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene violente, linguaggio forte e rapporti sessuali di dubbio consenso o non consensuali. Non adatto a persone sensibili al dolore e alla schiavitù.


ACQUISTA IL ROMANZO SU


Amazon | Kobo | iBooks | Mondadori Store | Google Play


PER FESTEGGIARE L'USCITA DI UCCIDIMI,
IL PRIMO E IL SECONDO ROMANZO DELLA SERIE SONO IN OFFERTA!


Amazon | Kobo | iBooks | Mondadori Store | Google Play


Amazon | Kobo | iBooks | Mondadori Store | Google Play


LEGGI L'ESTRATTO

«A
lzati».
Gli occhi sgranati dal terrore, fissai l'uomo mentre si rimetteva il cellulare in tasca, dopo aver ricevuto chissà quali istruzioni. «Cosa…»
La voce mi morì in gola non appena me lo ritrovai davanti, accucciato sui calcagni. Nonostante fosse di un'avvenenza strabiliante, l'oscurità che regnava sul suo viso era spaventosa oltre ogni limite.
Un'oscurità molto diversa da quella che celava i volti dei fratelli Lamaze.
Quella di quest'uomo non nascondeva alcun tormento.
Era pura.
Incondizionata.
«Non parlare. Non chiedere. Fa' come ti dico» mi istruì, la voce così profonda da farmi tremare. «È tutto chiaro?»
Lo fissai, paralizzata dalla paura. C'era qualcosa in lui che mi ghiacciava il sangue nelle vene e radeva al suolo tutta la mia audacia. Non mi aveva neanche sfiorato, nondimeno era come se il mio subconscio fosse consapevole della sua lampante pericolosità.
Come se sapesse che contro di lui non avevo alcuna speranza.
Il mio silenzio non gli piacque. «Quando ti faccio una domanda» scattò «tu rispondi». Temporeggiò, forse per consentirmi di comprendere ciò che aveva detto. Poi ripeté: «È tutto chiaro?».
Il suo sguardo era così duro da togliermi il fiato. Non vi era umanità in esso, solo una risolutezza che mi annientava.
«Sì» riuscii a bisbigliare.
Strinse impercettibilmente gli occhi, quasi la mia risposta lo avesse irritato. «Non prendermi per il culo, Nikolayev. So che donna sei. L'ho visto, ricordi?» Inclinò il capo e mi squadrò in un modo che mi fece accapponare la pelle. «Prova di nuovo».
Sapevo bene cosa si aspettava da me.
Quello che voleva.
Quindi feci appello a tutto il mio coraggio e, con decisione, dissi nuovamente: «Sì».


TEASER GRAFICO




GUARDA IL BOOKTRAILER




PARTECIPA AL GIVEAWAY

a Rafflecopter giveaway

L'AUTRICE

Nata il 24 Gennaio 1991, Chiara Cilli vive a Pescara. I generi di cui scrive spaziano dal dark fantasy e contemporaneo all'erotic suspense. Ama le storie d'amore intense e tragiche, con personaggi oscuri, deviati e complicati.


Facebook | Twitter | Website | Goodreads | Amazon
YouTube | Google+ | aNobii | Newsletter | Pinterest | Instagram

RECENSIONE

Buon giorno lettori,
Ecco una recensione fatta tenendo il cuore in una mano. Ho amato ed odiato i protagonisti nel corso della loro trilogia. Mi sono immedesimata nelle parti, ho cercato di comprendere i "perchè" di tanti comportamenti, arrivando alla conclusione che non a tutto c'è una risposta. Vi ricordate dove eravamo rimasti con "Distruggimi"?
 Quel finale tanto atteso e tanto odiato? Bene.
Il terzo ed ultimo romanzo parte proprio da quel momento: dal "rapimento" di Alek da parte del famigerato re Aleksej.





Non ho intenzione di spoilerarvi molto dal momento che questa storia deve essere letta senza conoscerne i contenuti, lasciandosi trasportare dalla fantasia dell'autrice. Una fantasia che mi ha lasciata a pensare e ripensare ad Alek ed Henri.
La nostra protagonista affronterà delle prove fisiche e mentali che sarebbero capaci di stendere il più coraggioso degli esseri umani. E tutto questo pur di non sottostare al volere del re e del suo campione Cade. Basta una semplice scelta, delle semplici parole per porre fine a quel dolore, ma Alek ,nonostante l'odio per Henri e nonostante la voglia di essere libera, non è disposta a tradite la propria ossessione.
Perchè lei sa che Henri la vuole distruggere, la vuole uccidere. Ha bisogno di eliminarla per iniziare a vivere.


«Vi conviene ammazzarmi subito e cominciare a prepararvi».
«Prepararci per cosa?»
«Per i fratelli Lamaze».

Henri la cerca, la rivuole. È sua.
Ha bisogno di lei. Ha bisogno di distruggerla e di odiarla, perchè intuisce che sta iniziando a provare un qualcosa che non dovrebbe assolutamente provare: mancanza.
Gli mancano i suoi occhi, la sua tenacia e determinazione a sfidarlo e ad odiarlo.
Ragion per cui è disposto anche a chiedere aiuto alla Regina pur di rimpadronirsi della propria crudele ossessione.









Sanno di essere distruttivi insieme, ma persi da separati. Ci ritroviano davanti ad un aspetto dell'amore corrotto e carnale. Uno sguardo, un tocco e milioni di parole non dette fanno da sfondo al loro primo incontro dopo la separazione forzata e la quasi morte di Alek per mano del suo aguzzino, Henri.
È adrenalina allo stato puro, panico più totale, eccitazione palpabile e passione pura. Siamo di fronte ad un incontro dalla forza distruttiva e costruttiva. Il cielo e la terra. Il sole e la luna. La vita e la morte. L'amore e l'odio.



Mentre il primo romanzo si concentra maggiormente sull'aspetto carnale del rapporto ed il secondo su un aspetto più psicologico, il terzo ed ultimo romanzo è un insieme di entrambe le parti, con l'aggiunta di un qualcosa in più. Sarà la comprensione dei loro sentimenti? Sarà solo odio? O qualcosa di diverso?
Il finale per quanto risulti "forte" è quello che più ritenevo giusto. Ci sono amori nati per avere un lieto fine, altri sono creati per comprendere che anche l'amore ha un lato oscuro e malvagio che pochi conoscono. I nostri protagonisti lo proveranno sulla propria pelle, ustionandosi in maniera tale che quelle cicatrici siano il promemoria di una passione distruttiva e punitiva. Non so esce interi da questa storia ed io ne sono la prova. Che posso dire di più oltre che fare i miei complimenti a Chiara e alla sua capacità di stupirmi ogni volta. Non ti smentisci mai e non vedo l'ora di leggere di un altro fratello Lamaze.

Voto: 5/5
Maddalena

1 commento:

  1. Grazie immensamente per questa bellissima recensione, Maddalena :D ♥

    RispondiElimina