sabato 7 maggio 2016

RECENSIONE 'Solo sua' di Anna Chillon

untitled
TRAMA:
Anna Chillon racchiude in quest’antologia di racconti le tante sfaccettature del suo modo unico di raccontare l’erotismo.
Lo fa attraverso rapporti di dominio e sottomissione che si insinuano nella vita di ogni giorno come un gioco stimolante nel quale perfino le perversioni possono trovare appagamento. Ciò che va in scena in queste storie non è il mero modo di fare sesso, quanto il modo di soffrire, amarsi, odiarsi, fuggire o redimersi.
In un eterogeneo susseguirsi di situazioni e personaggi, la realtà si alterna al surreale, dando spazio a creature insolite animate da desideri oscuri e lussuriosi. Nel loro petto gridano istinti che non possono essere ignorati: reprimerli è impossibile. E quando anche l’ultimo briciolo di umanità scompare, non resta altro che dare libero sfogo alle proprie brame, siano esse di violenza, di sesso o perfino di sangue.
I RACCONTI ALL’INTERNO:
Una forte scossa
Catturami
La caccia continua
Vizi di gioventù
Guardami
In due per lui
Sado GDR. La scuola
Sado GDR. La vendetta
Ossessione
Bisogni complementari
Per sesso o per denaro
Sette minuti
Un regalo prezioso
Oltre la linea
Nell’anima di una stella
Non così
Atti osceni
Solo un’altra scommessa
Scatto d’autore
Cena per quattro
Una pollastrella da tre denari
RECENSIONE:
E fu proprio così, per mano mia o per colpa tua, che imparammo a rendere tangibile il bruciore di quel che ci infiamma l’anima.
“Ossessione”
– Anna Chillon
Buonasera ragazze,
voglio recensirvi un lavoro diverso da quello che siamo soliti leggere. La scrittrice vuole mostrarci, in vari racconti scritti con tanti generi diversi, le numerosa facce della perversione umana. Che sia violento, sadomaso, dolce, passionale, punitivo o ribelle, l’amore, o per meglio dire l’eros, ha il potere di legare due anime tra loro in una danza armonica che solo due persone con le stesse passioni possono intuire. Con questi racconti la Chillon cerca di mostrarci che qualsiasi tipo di rapporto consenziente ci sia l’importante è guardarsi negli occhi ed amarsi. Mentre per alcuni può essere considerato un rapporto malsano, come vedremo in vari racconti, per altri è considerato come un’ancora di salvezza contro gli abissi infernali di una realtà che non piace, non entusiasma, anzi rende pazzi e deboli, a tal punto da trasformare il desiderio di vita in un desiderio di sopravvivenza. Se agognate i fiori ed i cuori, il colpo di fulmine, l’amore principesco, quello candido e puro qui non troverete nulla di quello che ho elencato. La scrittrice pone il letture dinanzi ad una cruda realtà… quella dove a volte l’amore viene confuso con la passione. Una passione che prosciuga, ti lascia inerme, privo della forza di allontanarlo. Chi tra di voi non ha provato almeno una volta quell’attrazione fisica che ti spinge a gesti inimmaginabili? Quella passione che divampa dentro di te, colpisce il cuore, lo stomaco, ti scorre nelle vene, ti riempie il cervello e non ti lascia mai. Sono queste le sensazioni che provano i protagonisti di queste brevi storie che, spero vivamente, la scrittrice ne approfondisca creandone romanzi veri e propri. Più avanti vi racconto in maniera sintetica alcuni racconti, non tutti sia chiaro, altrimenti vi precluderei la voglia di leggere e di scoprire.
“Sarò per sempre qui, nella tua mente, come tu sei stato nella mia. Non scordarlo. Mai “
– “Cena per quattro”
– Anna Chillon
UNA FORTE SCOSSA:
Allora non voglio raccontare cosa accade perché i racconti sono alquanto brevi e quindi non desidero anticiparvi alcunché. Però ci tengo a precisare che in questo racconto, ad alto tasso erotico, s’incontra una protagonista femminile che non ha fiducia in nessuno tranne che nel suo James che, attraverso rapporti particolari, le dimostra il proprio amore.
CATTURAMI:
Qui la parte erotica si unisce a quella paranormale creando una sorte di vortice della passione. L’istinto, la caccia, la preda ed il predatore sono gl’ingredienti principali di questo strabiliante racconto che unisce la realtà all’ immaginazione.
LA CACCIA CONTINUA:
Ci troviamo in un mondo utopico dove una malattia ha reso gli uomini sterili e malati alla ricerca di quelle poche femmine rimaste in maniera tale da dar libero sfogo ai propri piaceri. Donne che si nascondono, in fuga, terrorizzate di essere catturate e rese schiave. Ma se ci fosse ancora speranza? Se l’ultimo figlio di Adamo fosse ancora in vita? Non vi resta che leggerlo ed apprezzarlo.
GUARDAMI:
Uno sguardo, un’intesa, una conquista… questo incontriamo in questo piccolo racconto. Da una scommessa ad un invito a cena. Ed anche qui il tema principale è la passione, l’istinto.
SETTE MINUTI:
Avete mai giocato al gioco dei sette minuti? Quello dove un ragazzo ed una ragazza vengono rinchiusi in una stanza buia per la durata dei minuti precisati dal gioco stesso? Per chi non sapesse di cosa sto parlando c’è questo racconto che lo spiega molto bene. Uniteci anche una vendetta, dei sensi di colpa, un dangeon e una notte intera ed avrete trovato il succo principale del racconto. E detto fra noi è anche il mio preferito…
Questi sono soltanto alcuni di tutti i racconti raggruppati in questa raccolta. I generi sono unici, diversi e particolari. Ma tutte uguali tra di loro per un aspetto fondamentale: l’istinto animalesco presente in ognuno di noi. Ci sono perversioni che non tutti riescono ad accettare, alcune descritte in questi racconti sono state forti anche per me, ma ognuna di noi, dentro di sé, nasconde il proprio sogno proibito. Quel sogno su cui ci fantastichi ogni notte prima di chiudere gli occhi, magari anche nella lettura di vari libri dove desideri ardentemente essere la protagonista. Essere umani comporta delle debolezze, la lussuria è tra queste. Vi consiglio la lettura di quest’opera di Anna Chillon.
Voto: 3/5
Maddalena

Nessun commento:

Posta un commento