sabato 14 maggio 2016

RECENSIONE "Imbalance" di VALERIA DIURNO e LUISA SCROFANI


TITOLO:  Imbalance
SERIE: Imbalance Saga #1
AUTRICE: Valeria Diurno, Luisa Scrofani
DATA D’USCITA: 12 Marzo 2016
GENERE: paranormal romance
CATEGORIA: forze sovrannaturali
NARRAZIONE: narratore esterno, terza persona
COPPIA: Aylin Raynor, studentessa alla Columbia University per diventare architetto di successo e ignara di possedere poteri sovrannaturale; Samuel Stone, ricognitore Seraphim he controlla e protegge Aylin fin dalla sua nascita.



SINOSSI:

Viviamo in un mondo meraviglioso, la terra è un pianeta ricco di biodiversità e pieno di straordinari fenomeni naturali. Tanta bellezza non è però frutto di un miracolo o della scienza, come siamo abituati a pensare. La verità è che il nostro mondo è stato creato, ed è oggi protetto, da due razze di esseri sovrannaturali: i Seraphim e i Nephilim. Il loro compito è quello di mantenere inalterati gli equilibri degli ecosistemi attraverso il controllo sui quattro elementi della natura: i Seraphim appartengono al sole e ne traggono il potere della terra e del fuoco, mentre i Nephilim appartengono alla luna e i loro poteri sono quelli dell’acqua e dell’aria.
Ma che cosa accadrebbe se il controllo dei quattro elementi fosse nelle mani di un solo individuo?

L’estate è alle porte e, dopo mesi di studio lontana da casa, Aylin torna a San Francisco per passare le vacanze con la famiglia, gli amici e Samuel, qualcosa di più di un semplice compagno di studi. Quello che Aylin non sa è che la sua vita sta per cambiare svelando un enorme segreto legato alla sua nascita.
 
RECENSIONE
 




Premetto di aver sempre amato i paranormal romance e i personaggi dotati di poteri sovrannaturali. Ma questo è il primo libro italiano che mi abbia affascinato e che abbia centrato in pieno le mie aspettative.

La storia è ambientata a San Francisco, una delle più belle città californiane che gode di una magnifica vista sul mare. Il mondo è in perfetta armonia con la natura, si alternano i fenomeni naturali che prendono vita sul nostro pianeta e i quattro elementi fuoco, acqua, aria e terra sono in perfetta sintonia tra loro.
L'equilibrio di tutte le cose è governato da due ordini superiori: i Seraphim e i Nephilim dotati di poteri straordinari e di natura imparziale, che a causa della imminente distruzione del pianeta da parte degli esseri umani, hanno dovuto assuefarsi alla vita della Terra e convivere con gli umani, mantenendo posizioni privilegiate nella società per poter controllare ed intervenire sull'ambiente.
I Seraphim governano la terra e il fuoco mentre i Nephilim governano le acque e l'aria e da essi ne traggono il potere.
 

Dall'unione di un amore durante un'eclissi totale di sole fra Nila, ricognitore Seraphim e Arhant, uno dei tre Generali Nephilim nacque Aylin, una creatura umana dotata di poteri pericolosi nella quale risiedevano entrambe le forze Nephilim e Seraphim. Alla nascita della bambina i Generali Seraphim decisero di permetterle di vivere, di nasconderla e se in futuro si fosse rivelata una minaccia, sarebbe stata eliminata. Aylin fu affidata ad una famiglia umana e vegliata giorno e notte da Samuel, un Seraphim che aveva il compito di proteggerla e che se fosse stato necessario avrebbe dovuto ucciderla.
 

Attualmente Aylin è una donna ventiduenne che studia all'Università per poter diventare un architetto. Dopo mesi di studio lontana da casa, ritorna durante la stagione estiva a San Francisco per poter lavorare ad un progetto con Samuel ma anche per poter trascorrere con le sue migliori amiche Katy e Stephanie un'estate all'insegna di feste e divertimento.

Aylin è allo scuro della sua misteriosa nascita e dopo l'incidente d'auto che aveva subìto pochi mesi prima, la sua parte Seraphim si è risvegliata per salvarla.
Aylin è una donna coraggiosa, indipendente che lavora sodo per poter realizzare il suo sogno di diventare architetto. E' caparbia e onesta.
 
Un giorno durante una gita in barca, la madre biologica Nila si avvicina troppo ad Aylin e fa risvegliare la sua parte Seraphim che viene avvertita anche dai Generali Nephilim.
I Generali Nephilim  inviano due Ricognitori che vengono successivamente affiancati da Jared, un Seraphim amico di Samuel, per trovare la creatura che ha sprigionato tale potere. Immediatamente i Generali Seraphim ordinano a Samuel di schermare l'Aurea di Aylin e di tenerla lontana dalle ricognizioni.
 
Samuel le è sempre stato accanto, è stato il suo migliore amico per troppo tempo, l'ha protetta giorno dopo giorno per ventidue anni. 
 
 
"Aylin era come una corrente d’acqua, potente e forte, e lui ne era completamente in balia."
 



Nessuno dei due riesce ad essere a restare distante dall'altro e a rimanere impassibile ai propri sentimenti.

Samuel nutre per Aylin un sentimento profondo che ha cercato di reprimere per troppo tempo per non deludere gli ordini dei suoi Generali.

Ha cercato di starle lontano per poter allontanare quelle emozioni intense che lo devastavano internamente e che volevano fuoriuscire incessantemente. E proprio quando non riusciva più a reggere queste emozioni, decide di confessarle il suo eterno amore.

 
Ma i poteri che Aylin possiede sono molto più forti di quello che i Seraphim pensassero tanto che durante una gita in barca a causa di un diverbio con l'amica Sophie, Aylin non riesce più a trattenersi e la sua natura soprannaturale viene rivelata e percepita dai Nephilim.


 
  
E' la storia della riscoperta di se stessi, di amore, coraggio, amicizia.
 
E' stato una enorme gioia poter leggere questo romanzo con una trama del tutto nuova del mondo sovrannaturale. La descrizione dei personaggi è stata creata in maniera soddisfacente e definita.
I personaggi femminili sono caratterialmente molto forti, impulsive, abili; mentre i personaggi maschili sono più quieti, affidabili e fedeli.
All'inizio della storia vi sembrerà un banale romance ma in realtà cari lettori non lo è perché verso la fine del romanzo emergerà la vera essenza della storia. Sono stati inserite nella storia scene erotiche che rendono più piacevole gli avvenimenti e le danno un tocco di sensualità.
Non demordete lettori. La vicenda non finisce qui. Attendo con ansia il secondo capitolo della storia in cui probabilmente le autrici inseriranno un pizzico d'azione nella narrazione e scopriremo come Aylin affronterà la sua vera natura e se i suoi amici saranno in grado di accettare i suoi poteri.
 
VOTO 4/5
Raffaella
 
INTERVISTA ALLE AUTRICI
 
 

1. Come è nata l’idea per questo romanzo?

“Imbalance” nasce durante una delle nostre solite uscite serali; un giro in macchina, qualche caffè e i nostri discorsi. Siamo amanti delle serie tv e delle saghe letterarie fantasy ma, in quell’ultimo periodo, le scelte degli autori iniziavano a deluderci: scontate e, a volte, incoerenti sia con la trama che con il carattere dei personaggi. Quindi, tra un discorso e un altro, abbiamo deciso, quasi per scherzo, di scrivere qualcosa che potesse piacere prima a noi e poi anche ad altri.

2. Spiegateci come avete creato il carattere di Aylin e Samuel e perché.

Bella domanda. Allora, quasi sempre in molti fantasy ma, non solo, i due protagonisti hanno la stessa caratterizzazione: lei è insicura, indecisa, problematica e fragile mentre lui o è il solito arrogante irraggiungibile o il combattuto perenne che la ama ma non può averla. Aylin e Samuel nascono come risposta a quello che ci aveva annoiato.

3.  Qual è stata la parte del romanzo più difficile da scrivere e perché?

Il secondo capitolo è stato massacrante. In quella parte del romanzo abbiamo dovuto concentrare la maggior parte delle informazioni sui Seraphim e sui Nephilim. Non potevamo fare diversamente ma ci siamo dovute tornare sopra almeno una decina di volte, riscrivendo e tagliando. Poi, abbiamo avuto seri problemi con la parte inerente alle indagini: il conteggio dei giorni ci ha fatto morire dal ridere. Per fortuna siamo due scrittrici e la matematica, per noi, continua a rimanere un’opinione.

4.  Che genere definireste il vostro romanzo e perché?

Quando abbiamo finito di scrivere il romanzo, il nostro editor ci ha etichettate come un Urban Fantasy ma, dopo diverse recensioni, ci siamo rese conto che, in realtà, siamo un Paranormal Romance. Purtroppo, questo errore di classificazione, ci ha penalizzato un po’ nelle recensioni: se una persona si aspetta un Urban, rimarrà delusa dall’assenza di azione. Abbiamo quindi modificato la dicitura e le cose sono migliorate.

5. Cosa vi ha spinto a scegliere il titolo “Imbalance” per il vostro romanzo?

Stavamo facendo il nostro solito giro “lavorativo” in macchina e cercavamo il titolo. Il romanzo parla di equilibrio fra i quattro elementi e fra razze opposte ma complementari mentre Aylin può rappresentare lo “squilibrio”. In italiano la parola “squilibrio” non rendeva e, quindi, dopo aver litigato con Google traduttore, siamo riuscite a trovare la parola “Imbalance” che suonava bene.

6.  Avete intenzione di tradurre il romanzo per pubblicarlo in altri Paesi?

Certo. È la nostra idea iniziale ma pensiamo che chiunque quando scrive un libro vorrebbe avere un successo mondiale. Se si sogna si sogna in grande.

7. Qual è il vostro genere preferito?

Valeria: sono eclettica, non ho un genere. Dipende dalla trama.

Luisa: dipende da cosa sceglie per me Valeria.

8.  Quali sono i vostri autori/autrici preferiti? Hanno influenzato in qualche modo il vostro modo di scrivere?

Valeria: mi sembra brutto dirlo ma la maggioranza sono autrici americane e, prima che Luisa risponda “idem”, dico che anche per lei è la stessa cosa. Loro ci hanno influenzato. Amiamo la loro scrittura scorrevole, veloce e incisiva.

Luisa: idem.

9.  Cosa state leggendo in questo periodo?

Luisa: Valeria ha una lista, davvero volete i titoli? Potremmo stare qui anche due giorni. La lista è mensile, aggiornata sistematicamente. Io, invece, non sto leggendo perché Valeria non me li sta passando.

10. Chi sono i vostri più grandi sostenitori?
       
         Noi stesse.

11. A quando il prossimo romanzo? Tratterete un genere diverso o vi focalizzerete ancora su questo?

Stiamo lavorando al sequel di “Imbalance” ma abbiamo in cantiere anche un altro romanzo di genere del tutto differente. In questo caso, siamo quasi certe, sia un Contemporary Romance. Speriamo di non sbagliare.

12. Per chi volesse pubblicare come voi un romanzo, cosa consigliereste?

Umiltà nell’accettare i consigli. Autocritica per mettersi in discussione e migliorare. Forza di volontà.

1 commento:

  1. Bellissimo tutto...... Recensione e intervista ..... Non è proprio il mio genere preferito ma come al solito non posso che darvi retta a provare a leggerlo. Le tue parole mi incuriosiscono troppo. Grazie Raffaella ❤️

    RispondiElimina